LUCITE estiva benigna

DERMATOLOGO UNIVERSITARIO PROFESSORE PIETRO SANTOIANNI NAPOLI

Attualità negli Studi in Dermatologia

Dermatologo a Napoli: Prenota una visita medica

vedi anche 

http://www.pietrosantoianni.net

vedi anche Research News in questo sito

Lucite estiva benigna

Può essere opportunamente tenuta distinta dalla Dermatite Polimorfa Solare, almeno finchè non siano ulteriormente chiariti alcuni importanti aspetti etiopatogenetici.

La lucite estiva benigna (LEB) è una forma più comune della DPS, caratterizzata da decorso e da prognosi di minore gravità5,  descritta anche come eruzione estiva benigna.

Presenta una più spiccata predilezione per il sesso femminile (86% dei casi) e per l’età giovanile.

L’eruzione compare dopo una latenza inferiore (£ 12 ore, rispetto alle 24-48 ore nella DPS) e in seguito a fotoesposizioni intense (ad esempio al mare), mentre nelle DPS papulosa e papulo-vescicolare sono sufficienti esposizioni di lieve entità.

Il suo esordio è in genere estivo (la DPS compare anche in primavera) e le lesioni (tipicamente si tratta di forme eritemato-papulose) interessano il décolleté ma raramente il volto, che invece può essere coinvolto nella DPS .

Tale quadro, spesso con intenso prurito, va incontro a regressione con il proseguire delle fotoesposizioni (fenomeno di “hardening”); mentre nella DPS le forme sarebbero caratterizzate da minore tendenza all’attenuazione. Il decorso è caratterizzato da recidive in estate per alcuni anni. La LEB è vista come entità distinta nella letteratura francese ed in quella italiana.

Riteniamo che essa non sia una “forma attenuata”, come indicato da qualche Autore, ma un’entità occorrente con maggiore frequenza in alcune aree geografiche, come l’Europa continentale, perché legata a differenze etniche e condizionata anche da elementi genetici.

(P.Santoianni)

Annunci